COMUNITÀ MONTANA DEL MONTE ACUTO
       
i comuniALÀ DEI SARDIÀrdaraBERCHIDDABUDDUSOITTIREDDUMORESNUGHEDUOSCHIRIOZIERIPATTADATULA
Comune:
Pattada

Indirizzo:
via Roma 10

Cap:
07016

Provincia:
Sassari

Telefono:
079 755114

Fax:
079 754069

scrivici
amministrazione
turismo
informazioni
 
Abitanti 3766, altitudine 878 m s.l.m., superficie territoriale 165,08 km².
Oltre che per la produzione di coltelli e la lavorazione del legno, Pattada, il comune più alto del Monte Acuto, è rinomato come centro climatico adatto alla villeggiatura estiva.
L’abitato è coronato da una bella pineta e immerso nel verde, su terreno in forte pendio. Le vie principali, con belle pavimentazioni in acciottolato o lastricate, si snodano secondo le curve di livello, su piani sfalsati, mentre strade secondarie ripide e contorte si arrampicano trasversalmente verso la parte alta del paese, offrendo suggestivi scorci con le caratteristiche costruzioni in conci di granito con elementi strutturali a vista, mostre alle aperture, belle architravi decorate in cui compaiono motivi arcaici o iscrizioni, antichi infissi lignei ancora ben conservati, realizzati secondo un disegno originale; in piccoli slarghi o ai crocicchi si trovano interessanti fontane di differente fattura. Agli edifici in pietra a vista si alternano palazzetti neoclassici con eleganti facciate e ricercati elementi decorativi e alcune interessanti costruzioni d’inizio secolo con motivi di gusto liberty.

L’abitato di PattadaParticolare architettonicoIl campanile Funtana de Sa PietadeChiesa di San Michele di Biduvé

Il significato del nome Pattada sarebbe quello di altipiano panoramico. In età medievale viene riportato nelle forme Bossada/Possata/Posada. Il suo territorio fu popolato fin dalla preistoria. Il paese quasi certamente si sviluppò da tre nuclei molto antichi. Durante il periodo medievale fece parte nel Giudicato di Torres della Curatorìa di Lerron che in seguito fu occupata dal Giudice d’Arborea. A partire dall’occupazione dell’Isola da parte dei Catalani-Aragonesi il paese legò la sua storia alla Signoria di Oliva fino al 1843. Pattada, facente parte delle diocesi di Castro, fu anche sede di pievania.

Sicurezza
Carabinieri tel. 079 755122
Azienta Foreste tel. 079 755835
Stazione forestale, tel. 079 754018

Prodotti tipici
Coltello di Pattada

Informazioni Turistiche
Pro Loco, piazza d’Italia, cell. 348 7292933

HOME - MAPPA DEL SITO - CONTATTACI - CREDITS©2004 VI Comunità Montana della Sardegna